ELETTRA LAMBORGHINI E LA DEA DEL RITMO: CONFERENZA STAMPA A LUCCA CHANGES

 

Si è tenuta in occasione di Lucca Changes la conferenza di presentazione del libro a fumettiElettra Lamborghini e la Dea del ritmo”, edito da Becco Giallo con soggetto di Marco Tamagnini, sceneggiatura di Luca Vanzella e disegni di Salvatore Callerami.

Si tratta del primo fumetto per ragazzi con protagonista Elettra Lamborghini! Irriverente, spontanea, autoironica, simpatica, Elettra deve affrontare le ballerine di twerkin’ devote alla Dea del Ritmo per liberarsi da un’oscura maledizione.

Alla conferenza stampa erano presenti Elettra Lamborghini e lo sceneggiatore Luca Vanzella, dopo i saluti di rito i due hanno introdotto il fumetto. Elettra Lamborghini e la dea del ritmo si presenta come un racconto spensierato che racconta la vita quotidiana dell’artista senza tuttavia risparmiare ai lettori colpi di scena e una buona dosedi avventure fantastiche.

Elettra sottolinea che proprio in un momento difficile come quello che stiamo vivendo c'è bisogno di essere positivi e pensare a cose belle, quindi le avventure di Wonder Elettra sono quello che serve.

È un fumetto bellissimo” dice Elettraanche se non fosse il mio lo avrei comprato, c’è la mia vita”.

Nel volume si parla di magia e quotidianità. Elettra, chi dovrebbe sognare con queso libro?

Elettra Lamborghini: Considerando che parla di me, io immagino di piacere sia a grandi che piccini, anche se il libro ha un target più per ragazzi. Io credo comunque sia per tutti, è perfetto in un periodo come questo perché regala leggerezza”.

Sei una lettrice di fumetti?

Elettra Lamborghini: Non leggo fumetti, li leggevo da piccola, Topolino. Leggo più libri sulla psicologia, sul cibo e sul benessere interiore, ecco”.

Come ti senti a presentarti come personaggio per bambini?

Elettra Lamborghini: Sono contentissima, voi non potete vederlo con la mascherina ma sono davvero felice e sorrido tantissimo. Per me è come un sogno, erano anni che mi proponevano di fare un libro, ma mi domandavo, cos’ho da raccontare? Io adoro i bambini, dato che tutti mi dicono che sembro un cartone animato, questa è stata l'occasione di trasformare Elettra in un cartone, ma a fumetti”.

Come ti approcci al pubblico più giovane?

Elettra Lamborghini: Io in realtà sono sempre me stessa, non penso molto alla differenza tra pubblico giovane e adulto, sono genuina, mi sembra che funzioni e la mia spontaneità piaccia.

Nel tuo fumetto ti salvi col raggeton, questo genere ha un sacco di pregiudizi, perché dovremmo ascoltarlo di più?

Elettra Lamborghini: Secondo me sono solo pregiudizi inutili, il raggeton è un genere allegro che fa parte del mio essere, la musica deve essere allegria e spensieratezza. In America latina nel raeggeton vengono usati termini un po’ più forti ma come in Italia la trap, non vuol dire niente!”.

Luca, qual è stata la difficoltà maggiore nello scrivere questo fumetto?

Luca Vanzella:Sono abituato a scrivere biografie di persone defunte o personaggi inventati, quindi scrivere di qualcuno vivo con cui confrontarmi e che avrebbe potuto lamentarsi mi ha messo in apprensione. Ma ho cercato di divertirmi il più possibile quindi è andato tutto bene”.

Nel fumetto sei tu ma non sei tu, cosa hai salvato di te nella trasformazione in personaggio. C’è una consapevolezza di avere una responsabilità nella comunicazione?

Elettra Lamborghini:Io a differenza di molte influencer che fanno vedere il buon esempio e poi fanno l’opposto, cerco sempre di essere me stessa, perché è la carta vincente. Essere trasparente senza essere un personaggio. Io sono quello che vedete, sono così anche a casa. Al pubblico arriva quello, percepiscono la mia trasparenza.

Cerco di dare il buon esempio, quando però è una cosa che sento, perché se è forzata come cosa, secondo me non vale e non si sente, anche i ragazzi se ne accorgerebbero se fingessi”.

Luca Vanzella:Abbiamo cercato di mantenere gli elementi base, come l'energia di Elettra e poi sono ovviamente stati edulcorati alcuni aspetti, evitando le parolacce che talvolta scappano. Abbiamo messo i suoi tormentoni, il latte di soia il gelato al pistacchio. È importante dare ritmo alla sceneggiatura, doveva essere veloce e travolgente come il personaggio e come la sua musica”.

Pensi di continuare a fare fumetti, Elettra?

Elettra Lamborghini: Mah, penso di sì, mi è piaciuto molto quindi staremo a vedere”.

Eri già stata a Lucca Comics & Games?

Elettra Lamborghini: Sinceramente no, non ero mai stata a Lucca Comics, è la mia prima volta. Ovviamente questa edizione è diversa, ma so che solitamente è una fiera piena di gente ed eventi. Ci tornerò sicuramente”.

*a cura di CinziaZagato

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook