È per il tuo bene

3.5
 

Disponibile dal 2 luglio su Prime Video, È per il tuo bene vede come protagonisti tre uomini, padri di famiglia e amici, impegnati a far sì che le figlie lascino i rispettivi compagni, nessuno dei quali accettati per un motivo o per un altro. Abbiamo Arturo (Marco Giallini), avvocato di successo e sposato con Isabella (Isabella Ferrari); Sergio (Giuseppe Battiston), un operaio con dei seri problemi di irascibilità e sposato con Alice (Claudia Pandolfi); Antonio (Vincenzo Salemme), poliziotto integerrimo e sposato con Paola (Valentina Lodovini). Ognuna delle tre coppie ha quindi una figlia femmina, e l'apertura della pellicola introduce subito i personaggi come una grande famiglia. L'occasione che li riunisce è il matrimonio di Valentina (Matilde Gioli), figlia di Arturo e Isabella, che decide di piantare in asso il suo futuro consorte e scappare con la ragazza che ha sempre amato e con cui sogna di metter su famiglia, Alexia (Lorena Cesarini).
Come è evidente il gesto metterà in moto tutta una serie di reazioni a catena, dai quali nessuno ne uscirà intatto. Dopo essere venuti tutti a conoscenza dei fidanzati delle figlie, i tre uomini, dall'alto della loro maturità (???), decidono di mettere in atto un piano infallibile, dal loro punto di vista, ed efficace. Lo scopo è quello di interrompere le relazioni delle ragazze, che hanno scelto secondo loro dei compgni/e non adatti.
È per il tuo bene si inserisce perfettamente in questa corrente del nuovo cinema italiano che ha come punti di forza la freschezza, la genuinità, l'autoironia. A tali elementi si aggiunge un cast valevole e affiatato, che mostra di saper e sapersi divertire, senza prendersi troppo sul serio, ma giocando invece con la complicità e la confidenza che probabilmente caratterizzano certi rapporti fuori dallo schermo.
Salemme, Battiston e Giallini sono puro spettacolo: le battute e le gag scivolano via come se non esistesse un copione alla base, per cui viene naturale e immediato sorridere, commentare, affezionarsi. È come se ci si trovasse in compagnia di vecchi amici, i quali ne combinano di tutti i colori ma non si può fare a meno di tifare per loro. Tra il romanesco di Giallini e il napoletano di Salemme è praticamente un rimpallo continuo, ma a volte a spuntarla è Battiston, con questo ruolo abbastanza insolito per lui, che gli permette di uscire dal binario segnato e di dare il meglio di sè.
L'unica piccola pecca è forse nella ripetitività delle situazioni finali, utili però a dare l'aggancio a ciò che seguirà. In fondo non seguono altro se non il solito schema, ma il fatto di vederlo ripresentarsi per tre volte lo mette più in risalto.
Un'ultima lode spendiamola a favore della tante figure femminili presenti nella pellicola, ciascuna delle quali necessaria a fornire la spalla perfetta ma anche le sfumature senza le quali si scivolerebbe nella macchietta. D'effetto anche il lavoro sulla colonna sonora, specchio e sostegno di un dinamismo e una brillantezza intrinsechi alla sceneggiatura.

Scheda film

Regia Rolando Ravello
Sceneggiatura Fabio BonifacciRolando Ravello
Fotografia Fabrizio Lucci
Montaggio Chiara Griziotti
Musica Maurizio Filardo
Cast Giuseppe BattistonMarco GialliniVincenzo Salemme
Distribuzione Medusa Film, Amazon Prime Video
Origine Italia
Anno 2020
Genere Commedia
Data di uscita Luglio 02, 2020

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook