Playmobil: The Movie

2
 

Marla (Anya Taylor-Joy) e suo fratello minore Charlie (Gabriel Bateman) vengono inaspettatamente catapultati nell’universo magico e animato di PLAYMOBIL. Charlie viene rapito dal malvagio imperatore Massimo (Adam Lambert) e la ragazza, totalmente impreparata, dovrà mettersi sulle sue tracce per riportarlo a casa.
Marla intraprenderà un fantastico viaggio attraverso incredibili mondi, alleandosi con alcuni nuovi e improbabili amici: lo stravagante camionista Del, l’affascinante e carismatico agente segreto Rex Dasher (Daniel Radcliffe), un fidato e strambo robot, una straordinaria fata madrina e molti altri. I due fratelli impareranno da questa avventura che la vita spesso ci mette davanti a delle prove importanti, ma che si può ottenere qualsiasi cosa quando credi in te stesso e hai degli amici al tuo fianco!
Playmobil: The Movie è un lungometraggio animato diretto da Lino DiSalvo, ispirato agli storici giocattoli dell'omonima azienda tedesca. Il film mescola narrazione live-action e narrazione animata, proprio come il franchise di The Lego Movie, con la differenza che qui mancano idee, carisma, divertimento ed epicità.
C'è sicuramente una trama lì da qualche parte in questo film, ma la maggior parte delle volte è difficile scorgerla e sembra di assistere ad una lunga clip pubblicitaria che riassume e mostra l'intero catalogo Playmobil per bambini: dalla città futuristica ai dinosauri, dai pirati all'antica Roma, e via elencando.
Lo spessore emotivo in questo racconto è pari a zero, tanto che entro i primi cinque minuti del film, senza neanche presentarceli, i genitori di Marla e Charlie muoiono in un incidente d'auto. Quattro anni dopo la ragazza ha dovuto mettere da parte i suoi sogni di viaggiare per il mondo per poter fare da genitore al fratellino. Charlie soffre perché la sorella ha perso il suo animo giocoso e si è trasformata in un'adulta noiosa. L'intero film si concentra su Marla che, in versione pupazzetto, riacquista il suo spirito avventuroso pur prendendosi cura di Charlie.
Senza nessuna logica, come la magia stessa che li trasporta nel mondo Playmobil, Marla è un'approssimazione del suo sé umano, mentre Charlie viene inspiegabilmente trasformato nella sua figura preferita, un vichingo fortissimo.
Dopo il frettoloso inizio, corredato da canzonette di poco valore e facilmente dimenticabili, il resto del film è modellato sul "salto di genere", ovvero con Marla e Charlie che trascorrono gran parte del loro tempo ad essere sballottati tra i vari mondi.
Una nota anche al doppiaggio: se nell'originale l'imperatore Maximum era doppiato egregiamente dal cantante Adam Lambert, in Italia ci ritroviamo J-Ax, che rende insopportabile ogni scena col suddetto personaggio. Essere famosi non rende automaticamente bravi nel doppiaggio, bisognerebbe ricordarlo. La voce della fata madrina invece è di Cristina D'avena, ma è un personaggio talmente fugace che appena ci si accorge a chi appartiene quella voce, è già sparita dallo schermo.
Playmobil: The Movie è un prodotto con poco carattere, con una storia di fondo estremamente semplice adatta soltanto a un pubblico molto molto giovane.

Scheda film

Titolo Originale Playmobil: The Movie
Regia Lino DiSalvo
Sceneggiatura Greg ErbJason Oremland
Fotografia Chelle Ramos
Montaggio Maurissa HorwitzNick Kenway
Musica Heitor Pereira
Distribuzione Notorious Pictures
Origine FranciaGermania
Anno 2019
Durata 99'
Genere Animazione
Data di uscita Dicembre 31, 2019

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook