Domani è un altro giorno

2.5
 

Tratto dall'apprezzato Truman di Cesc Gay, Domani è un altro giorno è la storia di Giuliano (Marco Giallini) e Tommaso (Valerio Mastandrea), amici da una vita che si ritrovano a passare quattro giorni insieme a Roma, durante i quali avranno modo di confrontarsi e affrontare insieme la malattia del primo.
Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo (autori, tra le altre cose, della serie Boris) scrivono il remake di un'opera che aveva commosso ed ottenuto un discreto numero di riconoscimenti - tra cui cinque premi Goya - alla sua uscita nel 2015, ma quello che funziona una volta non è detto che possa farlo allo stesso modo in un'altra occasione: rivisitare un'opera semplice, anche se densa di emozioni e di spunti, non appare forse la mossa migliore, o l'idea più geniale da realizzare. E non basta la coppia Mastandrea-Giallini a dare lustro alla pellicola diretta da Simone Spada (Hotel Gagarin), che risulta così un esperimento poco riuscito e soprattutto poco incisivo all'interno di una cinematografia come la nostra, ormai da tempo sull'orlo di una splendida rinascita.
Domani è un altro giorno vanta solo alcuni elementi degni di nota, quali la sintonia tra i protagonisti che possono sfruttare l'amicizia reale che li lega per dare vita a momenti spassosi o commoventi a seconda dell'evenienza, una bella colonna sonora coronata dalla canzone di Noemi sui titoli di coda (che prende il titolo dal film) e la presenza canina che è sicuramente il punto di maggior interesse della storia.
Ciò che manca è però quel piglio capace di catturare lo spettatore e trasportarlo all'interno della finzione, che lo renda partecipe e non semplice osservatore delle vicende.
Il tema dell'amicizia, fil rouge e motore della pellicola, viene sviluppato in maniera canonica e poco spazio viene lasciato all'improvvisazione o all'originalità; allo stesso modo la malattia e l'accettazione della suddetta seguono un percorso fin troppo definito e sono pochi i momenti che convincono davvero, per lo più quelli in cui è presente Anna Ferzetti, vera ed unica scintilla all'interno della monotonia generale.

Scheda film

Regia Simone Spada
Sceneggiatura Giacomo CiarrapicoLuca Vendruscolo
Fotografia Maurizio Calvesi
Musica Maurizio Filardo
Cast Anna FerzettiMarco GialliniValerio Mastandrea
Distribuzione Medusa Film
Origine Italia
Anno 2019
Durata 100'
Genere Drammatico
Data di uscita Febbraio 28, 2019
Incassi 706,326 €

Trailer

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook