Sempre ricchissima l'offerta home video a cura di CG Entertainment

 

Con qualche settimana di ritardo eccoci qui a parlare dell'offerta home video firmata CG Entertainment: per il mese di dicembre sono numerosi e variegati i titoli che troviamo in vendita in varie versioni, tra grandi ed intramontabili classici, gioielli dell'animazione, nuove proposte e belle riscoperte.
Partiamo con il delicato Le stagioni di Louise, dal maestro dell'animazione francese Jean Francois Laguionie: presentato alla Festa del Cinema di Roma 2016, il film narra le vicende dell'anziana Louise, rimasta nella piccola e deserta Biligen, dopo che l'ultimo treno della stagione estiva ha riportato in città tutti i villeggianti. Al fianco della protagonista arriva però un cane particolare, perché in grado di parlare... Ecco così che Louise ripercorre le tappe più importanti e significative della sua vita, in un viaggio a ritroso pieno di sogni, speranze ed emozioni. A dare la voce a Louise nella versione italiana ci pensa Piera Degli Esposti.
Un'opera intensa e meravigliosa, disponibile dal 6 dicembre in dvd.

Altro vero e proprio capolavoro dell'animazione, L'illusionista di Sylvain Chomet, tratto da una sceneggiatura originale di Jacques Tati, arriva in dvd e blu-ray dal 6 dicembre, con la sua inesauribile carica di malinconia e magia, che solo le grandi opere sanno esibire. La storia dell'illusionista alla soglia del ritiro, e del suo incontro con la bella Alice, che lo conduce in una sorta di viaggio simbolico nel paese delle meraviglie, si rivela una di quelle esperienze cinematografiche uniche ed indelebili. E grazie all'uscita in home video sarà possibile (ri)scoprirlo, rigorosamente in versione originale con sottotitoli in italiano.

Di tutt'altro genere il film che segna l'esordio dietro la macchina da presa per Ligabue: siamo nel 1993, in una non precisata località del reggiano, e la piccola emittente radiofonica che da quasi vent'anni ha accompagnato gli ascoltatori del luogo, sta per chiudere i battenti. Dalla voce di Bruno Iori (uno Stefano Accorsi ancora agli inizi) vengono ripercorsi gli anni passati che compongono la storia della radio, ma anche quella del gruppo di amici storico, tra una birra al bar, chiacchiere e confidenze, storie d'amore e problemi di droga. Ispirato ad alcuni racconti del primo libro di Ligabue, Fuori e dentro il borgo, Radiofreccia ha ricevuto ben tre David di Donatello (Miglior Regista Esordiente, Miglior Attore Protagonista e Fonico di Presa Diretta), due Nastri d'Argento (per la canzone ed il regista esordiente) ed un Globo d'Oro come Miglior Opera Prima.
Un'opera che segna un preciso periodo storico, ne carpisce il clima e lo rende concretamente attraverso le immagini e la musica, capaci di suggestioni ed emozioni uniche. Disponibile in dvd e blu-ray dal 6 dicembre, con una buona sezione di contenuti extra (considerando anche che il film risale al 1999), dove troviamo due video musicali, il backstage ed il trailer cinematografico originale.

Ancora un cambio di genere per Seven Swords di Tsui Hark, tratto da Seven Swordsmen from Mountain Tian, disponibile in versione 2 dvd, arricchita da una considerevole sezione di contenuti extra (scene tagliate, making of, interviste, trailer, spot, gallerie fotografiche): nella Cina del XVII secolo, lo scontro tra i Manciuriani e la Società del Paradiso e della Terra, prende forma nell'epica avventura delle Sette spade.
Un wuxiapan di tutto rispetto, dove a farla da padroni sono le evoluzioni acrobatiche, i combattimenti maestosi e questa atmosfera sempre in bilico tra sogno ed incubo.

Concludiamo infine con due titoli recentissimi, entrambi in vendita dal 18 dicembre in dvd e blu-ray: Don't worry di Gus Van Sant e La profezia dell'armadillo di Emanuele Scaringi.
Il primo segna il ritorno dietro la macchina da presa per il maestro Van Sant, a distanza di tre anni dal poco convincente La foresta dei sogni: John Callahan (uno straordinario Joaquin Phoenix) ama l'alcol sopra ogni cosa ma accetta, suo malgrado, di iniziare una terapia in seguito ad un terribile incidente che gli cambia per sempre la vita, portandolo a scoprire di avere un talento particolare e nuove prospettive prima inimagginabili.
Jonah HillRooney Mara e Jack Black affiancano Phoenix in quest'opera di rara sensibilità, venata da uno humour intelligente ed efficace, che permette di provare una vasta gamma di emozioni ed eleva il progetto a qualcosa di davvero importante. Tra i contenuti extra troviamo le interviste al regista e al protagonista.

Presentato alla 75esima Mostra del Cinema di Venezia e basato sull'omonima graphic novel di ZerocalcareLa profezia dell'armadillo racconta le vicende di Zero (Simone Liberati), giovane disegnatore sempre alla ricerca di un impiego che lo soddisfi, che si ritrova tutto ad un tratto ad affrontare la notizia della morte di una sua amica d'infanzia ed intraprende un viaggio a ritroso nei ricordi, in compagnia dell'inseparabile amico Secco (Pietro Castellitto). Una commedia venata da una punta di dramma, che fa della romanità il suo marchio di fabbrica e si rivela uno dei migliori adattamenti cinematografici degli ultimi tempi: quasi nulla viene tradito del progetto originale, del quale conserva la comicità, il realismo magico, l'umorismo, l'attualità. Un cast all'altezza dell'incarico ed una ricca sezione extra -errori, backstage, scene tagliate, trailer e molto altro - completano il quadro.

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook