Venom

2.5
 

Arriva al cinema Venom, il personaggio prima villain e poi anti-eroe Marvel creato trent'anni fa da David Micheline e Todd McFarlane.
La trama è una classica storia di origine del personaggio. In questo caso quella del simbionte alieno Venom, del quale viene riscritta la genesi rispetto ai fumetti, omettendo il suo rapporto simbiontico con Spider-man.
Il film si apre con un veicolo spaziale appartenente alla società di bioingegneria Life Foundation che si schianta sulla Terra e uno degli esemplari alieni trasportati scappa prendendo possesso del corpo di un umano.
Dopo questo prologo che ci racconta l'arrivo dei Simbionti sulla Terra, il film si adagia per venti minuti buoni sull'ascesa e declino del protagonista, Eddie Brock (Tom Hardy), che da affermato giornalista d'inchiesta si ritrova in pochi mesi a vivere da reietto nei bassifondi di San Francisco a causa di quello che diventerà il suo arci-nemico: Carlton Drake (Riz Ahmed), fondatore della Life Foundation, che senza troppi scrupoli non esita a fare test di simbiosi tra uomo e alieno.
La pellicola impiega molto tempo prima di decollare, è solo quando si innesca il rapporto simbiontico tra Eddie e Venom che il film inizia a ingranare.
Venom è un personaggio complesso e articolato, che muta al mutare dell'ospite, è voracemente affamato e ha uno strano senso dell'umorismo.
La dinamica tra Eddie e il simbionte è interessante e molto avvincente, questa doppia personalità permette a Tom Hardy di mettere in scena il suo grande talento, regalandoci una intensa prova d'attore.
Brock trascorre gran parte del film impegnato in battibecchi con la voce nella sua testa, e questi dialoghi da comedy sono una delle cose più piacevoli del film.
Nel suo tentativo di rivolgersi a un pubblico mainstream, Venom è un cinecomic che non si prende troppo sul serio, non particolarmente originale e neanche troppo adrenalinico.
Le scene di combattimento non mostrano nulla di troppo forte, nulla di sanguinolento né splatter, nonostante Venom sia bramoso di cibarsi di teste e viscere.
La sceneggiatura rimane abbozzata e lascia feroci dubbi sulle azioni dei personaggi: non è chiaro, per esempio, perché Venom una volta unitosi a Brock sia in cerca di redenzione.
Venom è uno dei personaggi più popolari nella storia della Marvel, è pericoloso, spaventoso, imprevedibile, ed è tutto racchiuso in un involucro con enormi occhi bianchi, una bocca piena di denti affilati come rasoi e una lingua lunga e contorta. Ma in questo film tutto è tenuto sotto controllo, e questi toni così trattenuti non si addicono al personaggio. Una spruzzata di coraggio in più avrebbe reso questo film sicuramente più accattivante.
Nonostante le lacune, il film rimane un valido intrattenimento, piacevole e godibile se non si hanno troppe aspettative e non si fanno paragoni con gli altri lavori del MCU. La direzione qui è un'altra.

Scheda film

Titolo Originale Venom
Regia Ruben Fleischer
Sceneggiatura Jeff PinknerKelly MarcelScott RosenbergWill Beall
Fotografia Matthew Libatique
Montaggio Alan BaumgartenMaryann Brandon
Musica Ludwig Goransson
Cast Michelle WilliamsRiz AhmedTom Hardy
Distribuzione Warner Bros.
Origine USA
Anno 2018
Durata 112'
Genere Azione
Data di uscita Ottobre 04, 2018

Trailer

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook