Chiamami col tuo nome

4
 

Basato sull'omonimo romanzo di André Aciman, Chiamami col tuo nome è un delicato racconto di formazione che segna il ritorno dietro la macchina da presa per Luca Guadagnino. Lontano (ma non troppo, facendo anche parte di questa ideale "trilogia del desiderio" iniziata con Io sono l'amore) dalle atmosfere di A Bigger Splash, il cineasta palermitano si affida alla sceneggiatura di James Ivory - il cui tocco si percepisce in maniera predominante - per rendere in immagini un'opera complessa, non solo per le tematiche trattate, quanto soprattutto per questo mood in bilico tra ciò che si desidera e quella che è la realtà circostante.
Elio (Timothéè Chalamet) è un un ragazzo di diciassette anni, sensibile e molto intelligente, che trascorre le vacanze estive, come ogni anno, in un paesino del Nord Italia insieme alla famiglia. L'arrivo di Oliver (Armie Hammer), un affascinante studente statunitense impegnato a completare la sua tesi di post dottorato col padre di Elio, sconvolgerà le giornate e l'esistenza del giovane.
La pellicola, pluripremiata e candidata a 4 Premi Oscar, è diventata subito un fenomeno cinematografico, merito forse di questa sua incredibile capacità di raccontare una storia comune ma non banale con una sensibilità ed una delicatezza che vanno a toccare corde profonde. Al di là della fedeltà, più o meno riconosciuta, al testo scritto, Chiamami col tuo nome tratta quindi argomenti quali la sessualità, la famiglia, il senso di appartenenza e l'accettazione di se stessi con uno sguardo realistico ma non forzato, portando gradualmente lo spettatore a vivere sulla propria pelle ciò che sperimentano i protagonisti. La storia d'amore ha il sapore di qualcosa di magico e di destinato, inevitabile ed anche inarrivabile. Il percorso compiuto da Elio può riguardare chiunque di noi, oltre le etichette e le generalizzazioni; è un percorso che porta a riconoscere l'altro e a riconoscersi soprattutto attraverso (e grazie ad) esso, e ogni tappa acquista un senso particolare, ogni scena sembra un piccolo capolavoro nel quale è possibile rintracciare un messaggio da non sottovalutare.
Bravissima ed affiatata, la coppia di protagonisti è il vero valore aggiunto della pellicola, così come il meraviglioso contributo musicale a cura di Sufjan Stevens.

* Per saperne di più sul film, leggi il resoconto della conferenza stampa.

Scheda film

Titolo Originale Call me by your name
Regia Luca Guadagnino
Sceneggiatura James IvoryLuca Guadagnino
Fotografia Sayombhu Mukdeeprom
Montaggio Walter Fasano
Cast Armie HammerMichael StuhlbargTimothée Chalamet
Distribuzione Warner Bros.
Origine BrasileFranciaItaliaUSA
Anno 2017
Durata 132'
Genere DrammaticoSentimentale
Data di uscita Gennaio 25, 2018

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook