La Ruota delle Meraviglie

2.5
 

Con La ruota delle meraviglie Woody Allen si riavvicina al suo personale (e per lo più inconfondibile) stile di cinema, dopo le deludenti prove con Irrational Man e Cafè Society, proponendo un'opera semplice ma pregevole, soprattutto dal punto di vista della pura confezione.
Ambientato a Coney Island, negli anni Cinquanta, il film è incentrato sulle vicende di quattro personaggi, che si incrociano e si intrecciano, sullo sfondo di un parco divertimenti sulla spiaggia: Mickey (Justin Timberlke) è un giovane guarda-spiaggia ed aspirante scrittore; Ginny (Kate Winslet) è un ex attrice nostalgica ed emotivamente instabile, sposata al grezzo Humpty (Jim Belushi), giostraio e padre di Carolina (Juno Temple), che torna in città dopo aver sposato un gangster.
Teatrale per certi aspetti, come spesso lo è lo stile di Allen, sviluppato su dialoghi serrati ed ambienti fissi, La ruota delle meraviglie manca di quel cinismo tipici del cineasta nei suoi momenti migliori. Allo stesso tempo però vanta una spettacolarità, per quanto riguarda ambientazione, fotografia e mise en scene, che permette ed anzi invoglia ad appassionarsi in qualche modo alle immagini sullo schermo.
La ruota del titolo, come una testimone inconsapevole e disinteressata, continua a girare giorno dopo giorno, mentre si complicano i rapporti tra i protagonisti, invischiati in storie d'amore (clandestine) e fughe da criminali.
Senza dubbio la figura più interessante e simpatica è rappresentata dal piccolo cinefilo e piromane (Jack Gore), che porta un pizzico di originalità; assolutamente bravissima (e bellissima, grazie anche al fantastico gioco di luci e colori che organizza Vittorio Storaro) la Winslet e ben in parte il resto dei comprimari, nonostante la superficialità dei rispettivi personaggi e l'inevitabile scarso mordente.
Peccato soprattutto perché Allen e la sua troupe erano riusciti a creare un'atmosfera alla Midnight in Paris, sospesa tra realtà ed immaginazione, dove è possibile respirare la magia del cinema in ogni angolo. Un piacere per gli occhi ma non altrettanto per lo spirito quindi.
La ruota delle meraviglie resta sullo schermo, non emoziona e non coinvolge del tutto, lasciando troppo poco dietro di sé, se non il timore di aver perso un elemento importante (e fondante) della storia del cinema.

Scheda film

Titolo Originale Wonder Wheel
Regia Woody Allen
Sceneggiatura Woody Allen
Fotografia Vittorio Storaro
Montaggio Alisa Lepselter
Cast Juno TempleJustin TimberlakeKate Winslet
Distribuzione Lucky Red
Origine USA
Anno 2017
Durata 101'
Genere Drammatico
Data di uscita Dicembre 14, 2017

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook