Benedict contro la flotta stellare

 

Nato a Londra, da una famiglia di attori, il 19 luglio 1976, Benedict Timothy Carlton Cumberbatch è ormai celebre in tutto il mondo per essere il più apprezzato volto televisivo di Sherlock Holmes. Dopo aver frequentato la Brambletye School, nel West Sussex, è alla Harrow School che il giovane Benedict dà inizio ai suoi corsi di recitazione, che lo porteranno a diventare un grande interprete dei nostri tempi. Finiti gli studi obbligatori, trascorre un anno sabbatico come insegnante d'inglese in un monastero tibetano, prima di laurearsi in drammaturgia all'Università di Manchester e di iscriversi alla London Academy of Music and Dramatic Art.
Il primo ruolo sul piccolo schermo arriva nel 2002 con il film Fields of Gold, seguito da numerose apparizioni in serie britanniche come Tipping the Velvet e Silent Witness; all'anno dopo appartiene il debutto al cinema (To Kill a King). Nel 2004 viene nominato ai premi BAFTA e vince il Golden Nymph al Festival de Télévision de Monte-Carlo per l'interpretazione di Hawking, in cui indossa i panni del matematico protagonista. Nelle prime fasi della filmografia di Benedict si alternano partecipazioni, più o meno rilevanti, a miniserie, film per la tv - tra cui Stuart: A Life Backwards, al fianco di un allora sconosciuto Tom Hardy - e per il grande schermo, per alcuni dei quali (Amazing Grace, Small Island) si guadagna anche nomination e premi importanti come i London Critics Circle Film Awards. Espiazione, L'altra donna del re, Creation, sono solo il preludio a quello che sarà l'exploit della sua carriera, Sherlock (2010): la BBC produce una serie sul celebre personaggio unica nel suo genere ed impone il volto ed il nome di Benedict nell'Olimpo delle star. Negli anni successivi il suo curriculum si arricchisce di opere preziose ed invitanti come La Talpa, War horse, Lo Hobbit e Parade's End, fino al più recente Into Darkness - Star Trek 3D, dove si mette per la prima volta (e brillantemente!) al servizio della vera e propria action, portando sullo schermo uno dei più affascinanti e temibili villain di tutti i tempi. Ma accanto al cinema e alla televisione, non va assolutamente dimenticato il grande impegno di Benedict nel teatro: tra l'Open Air Theatre di Regent's Park, l'Almeida Theatre, il Royal National Theatre e l'Old Vic di Londra, le opere da lui portate in scena colpiscono e conquistano applausi e lodi - ne è un esempio il Frankeinstein diretto da Danny Boyle ed uscito anche nelle sale italiane, per un solo giorno, come evento speciale. Infine, tra le sue altre occupazioni, oltre ad essere molto presente con la beneficenza, si annoverano audiobook e partecipazioni radiofoniche - ha una voce suadente, profonda ed inconfondibile -, nonchè apparizioni pubbliche in occasione dei giochi olimpici o di piccoli festival locali.

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook