Sulla mia pelle

3.5
 

Presentato come film di apertura della sezione Orizzonti, alla 75esima edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, Sulla mia pelle racconta l'ultima settimana di vita del giovane Stefano Cucchi, arrestato per uso e traffico di sostanze stupefacenti e deceduto il 22 ottobre 2009 nel carcere di Regina Coeli per cause ignote.
La vicenda, che ha a lungo occupato le pagine della cronaca nera, viene raccontata da Alessio Cremonini in maniera imparziale e, forse proprio per questo, molto diretta. Non ci sono scorciatoie, forzature, giudizi, ma solo il racconto (per quanto veritiero possibile, considerando che dietro al progetto si trova anche la sorella dello stesso Cucchi, Ilaria) di uno dei fatti più bui della nostra società. La scelta di non schierarsi e di mostrare varie sfumature di entrambe le facce della medaglia - tra le forze dell'ordine c'è anche chi mantiene una sorta di umanità e civiltà; Stefano non era completamente esente da colpe - risulta uno dei punti di maggior forza ed interesse, poiché lascia libero lo spettatore di entrare nella storia a suo modo, con i suoi tempi, portandolo a porsi domande in base alla propria personale esperienza. Ma attenzione, quando le luci del riflettore si spengono ed i titoli di coda giungono alla loro conclusione, le riflessioni proseguono. Ed è per tale motivo che un'opera del genere non solo è di fondamentale importanza ma è soprattutto necessaria, soprattutto in vista di queste nuove generazioni che forse poco o nulla sanno della tragica vicenda.
Borghi è un attore immenso, lo aveva già in parte dimostrato con prodotti come Non essere cattivo e Suburra, ma qui supera se stesso: Alessandro sparisce ed entra in scena Stefano, emaciato, dimagrito, dalla voce sottile e rauca. In Italia non li abbiamo, altrimenti sarebbe assolutamente un'interpretazione da Oscar.
Le musiche dei Mokadelic, che tornano (dopo ACAB e Gomorra) ad un genere in qualche modo a loro congeniale come il "crime movie", accompagnano questa discesa negli inferi e solleticano quella parte più remota e viscerale delle nostre anime.
Unica nota stonata la prova di Jasmine Trinca nella parte di Ilaria Cucchi.
Il film esce nelle sale e contemporaneamente su Netflix il 12 settembre 2018.

Scheda film

Regia Alessio Cremonini
Sceneggiatura Alessio CremoniniLisa Nur Sultan
Fotografia Matteo CoccoMichele D'Attanasio
Montaggio Chiara Vullo
Musica Mokadelic
Cast Alessandro BorghiJasmine TrincaMax Tortora
Distribuzione Lucky Red e Netflix
Origine Italia
Anno 2018
Durata 100'
Genere BiograficoDrammatico
Data di uscita Settembre 12, 2018

Trailer

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook