Justice League

3
 

Cosa succede quando cade un simbolo di potere assoluto? Questa è la domanda che Justice League usa come spunto per dare il via alla sua storia.
Sono passati pochi mesi dalla tragica morte di Superman (Henry Cavill) ed enormi bandiere a lutto pendono dai principali monumenti di tutto il mondo. Le persone ovunque sono arrabbiate, demoralizzate e ancora scosse dalla terribile battaglia affrontata e dalla perdita del loro eroe.
Batman (Ben Affleck) si aggira per la città cercando di tenere sotto controllo la criminalità, finché appare una nuova terribile minaccia per il pianeta Terra: il mostruoso Steppenwolf (Ciarán Hinds), deciso a soggiogare l'intera umanità.
Bruce Wayne persuade Diana, altrimenti nota come Wonder Woman (Gal Gadot) ad aiutarlo a reclutare un gruppo di supereroi per lottare contro il male. Entrano così in scena il giovane Barry Allen, alias Flash (Ezra Miller), l'ibrido techno-umano Victor chiamato Cyborg (Ray Fisher) e Arthur Curry ovvero Aquaman (Jason Momoa).
DC al cinema si vuole da sempre imporre come contraltare drammatico e serio al mondo “caciarone” rappresentato dai supereroi Marvel; quindi anche questa pellicola ha toni cupi e un taglio adulto.
Peccato che l'intento vada a farsi benedire quando all'interno del film inserisci un cattivo che sembra uscito da una serie tv per ragazzini. La CGI è scarsa e poco curata, il villain abbozzato, privo di personalità e con una schiera di sudditi tutti uguali.
Vista l'introduzione di nuovi personaggi si sarebbe sperato in un approfondimento psicologico maggiore, invece i nuovi characters ci vengono sommariamente presentati senza dare modo di comprenderne a pieno personalità, carattere e background. Peccato!
A Justice League è affidato il compito molto difficile di soddisfare le aspettative di un film corale, ma anche quello di riportare in vetta gli eroi di un universo cinematografico traballante a causa dei disastri che lo hanno preceduto, ovvero Batman v Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad.
La prima parte del film è quella che sicuramente funziona meglio, il contesto presentato è interessante e ricco di potenzialità.
La Terra viene presa di mira dalla più malvagia forza aliena di sempre, un antico nemico che approfitta della morte di Superman per cercare di prendere potere. L'unica possibilità di salvezza per il genere umano è data da Batman e il gruppo di metaumani che riunisce per combattere.
La perdita di Superman equivale alla perdita della speranza, è quindi elemento catalizzatore di tutto ciò che succede in questo film. Per le strade di Metropolis e Gotham uomini e donne arrabbiati e scoraggiati si scontrano con le forze dell'ordine, l'assenza di speranza scatena frustrazioni e disillusioni. È in questo scenario che vediamo formarsi la “Justice League” fortemente voluta da Bruce Wayne, l'unico degli eroi senza veri poteri, se non quello della “ricchezza”, come detto da lui in una simpatica scena del film.
Il Batman di Ben Affleck, anche se non più protagonista, dato che divide la scena con gli altri eroi, appare come il personaggio più solido e completo. Stanco e affaticato dall'età, dopo vent'anni di combattimenti, nonostante il corpo non sia più quello di una volta e nonostante la sua vulnerabilità evidente, continua a lottare senza mai tirarsi indietro.
Lui è il personaggio chiave che fa da ponte tra umani e metaumani. Dopo la morte di Clark Kent si sente responsabile e in dovere di assumere il controllo per proteggere l'umanità, e per farlo deve affidarsi ad altri, lavorando per la prima volta in gruppo.
Momoa porta una leggera vena umoristica nel film, soprattutto nella scena della confessione involontaria di Aquaman verso Wonder Woman; il personaggio di Ezra Miller, con il suo giovane Flash, ha il compito di stemperare le scene più cupe, donando uno sguardo fresco e ingenuo al tutto. Cyborg è forse il personaggio più trascurato di tutti, tanto che se non ci fosse non se ne sentirebbe la mancanza.
Tutto sommato Justice League è un prodotto più o meno scorrevole, che lascia sentimenti tiepidi nel suo spettatore: trama standard, senza picchi, e una caratterizzazione dei personaggi troppo piatta e svogliata sono i suoi maggiori difetti.

Scheda film

Titolo Originale Justice League
Regia Joss WhedonZack Snyder
Sceneggiatura Chris Terrio
Fotografia Fabian Wagner
Montaggio David Brenner
Musica Junkie XL
Cast Ben AffleckEzra MillerGal GadotHenry CavillJason Momoa
Distribuzione Warner Bros.
Origine USA
Anno 2017
Durata 121'
Genere Azione
Data di uscita Novembre 16, 2017

Trailer

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook