Suicide Squad

2.5
 

I peggiori ceffi del pianeta vengono assodati per combattere un'entità ultraterrena dotata di poteri magici. Speranze? Diciamocelo, ben poche… Ma andiamo con ordine.
La storia inizia dove Batman vs Superman si era interrotto. Un ente governativo segreto gestito dall’intransigente Amanda Waller (Viola Davis), crea una task force composta da terribili criminali per sfruttare i loro talenti e offrire protezione alla Terra dalle minacce aliene. Tra di loro la squinternata ma super sexy Harley Quinn (Margot Robbie), compagna del folle Joker (Jared Leto), Deadshot (Will Smith), un infallibile e spietato sicario e El Diablo (Jay Hernandez) capace di dominare il fuoco. Per mantenere sotto controllo il progetto la Waller mette al comando della squadra il colonnello Rick Flag (Joel Kinnaman). A questo strampalato gruppo di sociopatici viene assegnata una missione pericolosa, salvare il mondo da una terribile minaccia. Per loro, in cambio, la promessa di ottenere una riduzione per le loro pene detentive.
Il film, diretto da David Ayer (Fury), è tratto come tutti ben sanno dalla serie a fumetti della DC Comics. Atteso con grandi aspettative dai fan, ha da mesi incuriosito e intrigato per le belle immagini dei poster di lancio, con i suoi personaggi fuori dagli schemi e le foto della pazzerella e ammiccante Harley Quinn che sorride armata di mazza da baseball.
Suicide Squad sulla carta avrebbe avuto il potenziale per essere irriverente ed esilarante come Deadpool o I Guardiani della Galassia, invece manca il bersaglio e rimane un semplice film di introduzione di un nuovo team di eroi, con una storia di base piuttosto semplice e un po’ deludente. Niente di disastroso, ma nemmeno avvincente e memorabile.
Nel seguire le disavventure di un gruppo di super-cattivi che sono costretti a lavorare insieme per sconfiggere un potente nemico, Suicide Squad cerca in tutti i modi di essere divertente, e trovare il giusto mix di audacia e sfrontatezza. Con poche e rare eccezioni, i tentativi di umorismo però falliscono miseramente.
La sovrabbondanza di cattivi obbliga David Ayer a impiegare una quantità di tempo eccessiva per l'introduzione di tutti i characters abbozzando le loro storie per il pubblico di “non lettori del fumetto”. Proprio per questo il film è lento a decollare. Il Joker di Jared Leto è tutto in superficie, molta estetica e poco personaggio: capelli verdi e denti d'acciaio. Una presenza fascinosa quasi ornamentale, che salta dentro e fuori la storia di tanto in tanto, contribuendo ben poco alla trama. Un altro dei problemi è che in un film pieno di personaggi malvagi ben pochi si distinguono ed hanno il giusto spazio. Non c’è tempo per esplorarli, ed è un gran peccato.
Proprio l'introduzione di ciascuno di questi personaggi occupa un così significativo lasso di tempo nel film che il cattivo, ovvero la minaccia che devono sconfiggere, si mantiene sempre in secondo piano. E quando i membri del team vengono finalmente spinti in azione, il loro primo incarico si rivela essere una fuga di piccole dimensioni, una sorta di estrazione di salvataggio che ignora quasi completamente l'evento soprannaturale di dimensioni gigantesche che nel frattempo minaccia il mondo. Una roba talmente grande che ci si domanda come un gruppetto di gente che può utilizzare solo pistole e spranghe possa competere con tentacoli giganti, onde cinetiche, magia nera e creature gigantesche.
Detto ciò, l’estetica del film è molto intrigante, tutta colorata e cool con una musica molto bella e tosta, mentre la narrazione è decisamente confusa e la trama zoppicante. Si dice sia colpa dei rimaneggiamenti in post produzione, e che Ayer abbia girato in origine un film più cupo e diverso da quello finito in sala; quindi ci dobbiamo aspettare una versione estesa o alternativa in blu-ray?
Le storie in cui i cattivi prendono la scena e diventano protagonisti dovrebbero avere il coraggio di abbandonare tutte quelle strutture di narrazione così familiari, ed essere audaci e non convenzionali. Purtroppo qui, gli sceneggiatori che cercano di sovvertire quelle strutture finiscono col rendere il plot disordinato e la storia confusa.
Poco equilibrato già nella sua parte iniziale, dove introduce i personaggi in maniera marginale, forte della presenza di cavalli da battaglia del calibro di Harley Quinn e Deadshot, Suicide Squad si sforza di essere ammiccante e divertente, ma risulta perlopiù tedioso nella gestione dei personaggi e dei dialoghi.
Nel film non c'è una vera distinzione tra buoni e cattivi, in ognuno dei personaggi aleggia il male – che ovviamente nei protagonisti è più forte. È forse proprio per questo che alcune forzature buoniste in sceneggiatura irritano così tanto. Come la reiterata tenerezza con la quale Deadshot pensa alla figlioletta e limita le sue azioni di conseguenza, o i flashback romantici di Harley, per non parlare della scena nella quale ci viene fatto intendere che tutti nella vita se potessero sceglierebbero un’esistenza normale, con casetta, marito e figli. Insomma, abbiamo la feccia del pianeta famosa per la sua cattiveria e immoralità e volete farci credere che se potesse sceglierebbe bigodini in testa e pannolini anziché valanghe di soldi e follia per tutta la vita? Eh no, non ci crediamo!
Non c'è niente di sbagliato che il "killer con un cuore d’oro" abbia come punto debole la figlia, ma stride tanto con la storia di "supercriminali impazziti” che in teoria dovrebbe raccontare il film.
Suicide Squad rimane un film bloccato, che avrebbe potuto osare molto ma non lo ha fatto. Un pasticcio privo di linearità ed illogico, con troppi personaggi da gestire. Visivamente ruffiano ma incapace di intrattenere.
Restate incollati alla poltrona per i titoli di coda, una scena extra vi aspetta, non perdetela.

Scheda film

Titolo Originale Suicide Squad
Regia David Ayer
Soggetto trasposizione cinematografica delle avventure dei personaggi DC Comics creati da Ross Andru, Robert Kanigher e John Ostrander
Sceneggiatura David Ayer
Fotografia Roman Vasyanov
Montaggio John Gilroy
Musica Steven Price
Cast Jared LetoMargot RobbieWill Smith
Distribuzione Warner Bros.
Origine USA
Anno 2016
Durata 130'
Genere Azione
Data di uscita Agosto 13, 2016

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook