Diverso da chi?

3
 

L’esordio alla regia di Umberto Carteni è una “smart comedy” piacevole e intelligente, che strizza l’occhio alla classica commedia all’italiana, mantenendo sempre una sorta di attualità di fondo, legata al mondo della politica e al tema della diversità.
Il grande punto interrogativo del titolo è indicativo dello stato d’animo in cui vertono tanto alcuni dei personaggi principali, quanto l’Italia in generale: ambientata in una archetipica città del “profondo nord” (le riprese si sono svolte a Trieste) divisa tra un sindaco ciarlatano, sempre intento alla costruzione di qualche muro (uno spassoso Francesco Pannofino, così vicino ai celebri personaggi di Antonio Albanese), e un fantomatico partito centrista, la storia si concentra sul rapporto lavorativo e amoroso di Piero (Luca Argentero), Adele (Claudia Gerini) e Remo (Filippo Nigro), in un continuo e dinamico scambio di ruoli e di opinioni, che li porterà tutti a fare i conti con le proprie convinzioni e l’imprevedibile realtà. Dopo tutto, “in politica, amore e vestiti, mai dire mai”.
Tra satira e pungente critica alla società odierna, il discorso sulla politica mette in risalto l’importanza data all’apparenza, alle immagini, rispetto alla sostanza, al contenuto, e colpisce per la verosimiglianza con l’oggi, nonostante la (brillante) sceneggiatura risalga a qualche anno fa; così come il tema della famiglia, richiamato spesso e in tante diverse forme, che non si discosta da quella che è la quotidianità, mostrandone anzi gli aspetti più positivi.
Nulla è lasciato al caso: a completare l’opera ci pensano un grandissimo lavoro coi costumi, curati nei minimi dettagli e rivelatori dei vari caratteri (e dei successivi cambiamenti); una colonna sonora ricca di soul americano anni 60-70 (l’epoca delle grandi proteste, a cui fanno eco gli eventi sullo schermo), che risolleva un finale quasi scontato; un cast ad hoc, in cui tutti brillano, perfettamente a loro agio, nei rispettivi ruoli, dall’ormai affermatissimo Argentero, versatile e affascinante qualunque cosa faccia, alla sempre sorprendente Gerini, passando per i bravissimi Nigro, Catania e Cederna, questi ultimi impegnati in una specie di moderna e divertente “rivisitazione” del gatto e la volpe.
Se, come appare chiaro nel film, i pregiudizi nascondono in qualche modo la realtà dei fatti, basta metterli per un po’ da parte e non lasciarsi troppo influenzare, per poter apprezzare appieno quest’altro piccolo ma grande “impegno” del cinema italiano.

Scheda film

Regia Umberto Carteni
Sceneggiatura Fabio Bonifacci
Fotografia Marcello Montarsi
Montaggio Consuelo Catucci
Cast Claudia GeriniFilippo NigroLuca Argentero
Distribuzione Universal
Origine Italia
Anno 2008
Durata 102'
Genere Commedia
Data di uscita Marzo 20, 2009

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook