1921 - Il mistero di Rookford

3.5
 

Ambientato in un’Inghilterra devastata dalla fine della Prima Guerra Mondiale, 1921 – Il mistero di Rookford segna il debutto sul grande schermo del regista Nick Murphy, esperto in documentari televisivi e factual dramas, dai quali emerge la sua spiccata capacità di osservazione.
Infallibile e determinata a smascherare infondate teorie sul soprannaturale, Florence Cathcart (Rebecca Hall) viene assunta per indagare sull’omicidio di un bambino in un prestigioso collegio maschile, sito nella campagna londinese. Lavorando per trovare indizi, con la collaborazione del professor Robert Mallory (Dominic West), si troverà ben presto ad accantonare il suo scetticismo ed inizierà a fidarsi dei suoi occhi…
Primo punto di interesse della pellicola è appunto l’atmosfera crepuscolare e caliginosa di un paese fortemente provato e alla ricerca di un appiglio per poter andare avanti: la scena di apertura, su una seduta spiritica, serve sia a dare il tono del film, che a testimoniare quanto radicata fosse la necessità di trovare una consolazione a tutta la sofferenza subita, anche in un possibile (?) aldilà.
È così che facciamo la conoscenza della protagonista, una donna all’apparenza rigida e metodica, che sembra non credere a nulla al di fuori dell’evidenza della scienza, ma che nasconde in realtà una ferita aperta e mai rimarginata. Su queste basi si instaura lo scontro tra la sua e la fede di chi è convinto dell’esistenza del paradiso, dei fantasmi e della possibilità di contatto con essi, nonché il discorso del legame indissolubile tra passato e presente. Le cicatrici, visibili sui corpi di entrambi i protagonisti, sembrano proprio suggerire e sottolineare l’importanza del ricordo, ma anche il suo inevitabile peso: Robert non riesce a liberarsi dal senso di colpa per essere sopravvissuto ai suoi compagni d’armi; Florence si è costruita una memoria illusoria come meccanismo di difesa.
Attraverso il confronto i due arriveranno ad affrontare ognuno i propri demoni personali ed impareranno a conviverci. La paura dell’ignoto, del buio, della solitudine, viene indagata da un punto di vista scientifico che gradualmente naufraga verso quello dell’istinto, delle sensazioni ed infine del soprannaturale. Ma forse è solo il disperato bisogno di qualcosa o qualcuno a far vedere ciò che in realtà non esiste…
“Semper veritas” recita lo stemma della prestigiosa scuola, ma come ogni altra cosa, anche la verità ha un suo prezzo, spesso molto più alto di quanto ci si aspetti o si possa sopportare, che va messo in conto nel momento in cui diventa indispensabile conoscerla per conoscere se stessi. È il caso di Florence, all’oscuro della tragedia che la perseguita e alle prese con un doloroso percorso di scoperta.
La perfetta costruzione della tensione, della suspense, non lascia spazio alla noia, ingannando le aspettative di chi guarda e giocando abilmente con suoni, ombre ed oggetti, in un luogo che non ha nulla da invidiare alle più classiche case dell’orrore. Tra The Others, Sospesi nel tempo ed Harry Potter – la panoramica e l’accompagnamento musicale del viaggio in treno somigliano tanto ad uno dei film sul maghetto, nonostante le ovvie differenze di genere; in più c’è anche la professoressa di Difesa contro le Arti Oscure di Hogwarts, Dolores Umbridge, alias Imelda Staunton – , Il mistero di Rookford mostra come il giusto mix di thriller ed horror possa coinvolgere ed emozionare pur senza troppi effetti speciali o grossi nomi in cartellone.
E in proposito, ottima la prova (e la sintonia sullo schermo) dei due protagonisti Hall e West, accompagnati dal piccolo Isaac Hempstead-Wright, già ampiamente apprezzato nella recente serie Game of Thrones.

Scheda film

Titolo Originale The Awakening
Regia Nick Murphy
Sceneggiatura Nick MurphyStephen Volk
Fotografia Eduard Grau
Montaggio Victoria Boydell
Cast Dominic WestImelda StauntonRebecca Hall
Distribuzione Eagle Pictures
Origine Gran Bretagna
Anno 2011
Durata 107'
Genere HorrorThriller
Data di uscita Dicembre 02, 2011

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook