Box Office

 
 
 

Buon Compleanno Tex! 70 anni di un mito a fumetti

 

Si è tenuta a Milano, presso il Museo della Permanente, la conferenza stampa di presentazione della mostra di una delle icone del fumetto italiano: Tex!

Era il 30 settembre del 1948,quando il personaggio creato da Gianluigi Bonelli e disegnato da Aurelio Galleppini, fece il suo debutto in edicola.

Settant’anni dopo, Sergio Bonelli Editore celebra il ranger con una grande mostra dal titolo TEX.70 ANNI DI UN MITO, aperta dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 al Museo della Permanente di Milano.

Tex Willer è il simbolo della Sergio Bonelli Editore, uno dei personaggi più amati del fumetto italiano, nonché uno dei più longevi.

In questa mostra, curata dallostorico del fumetto Gianni Bono, i fan del ranger potranno ripercorrere la vita del personaggio, dalla sua nascita sino ad oggi, ammirando le tavole originali, partendo dalla primissima fino ad arrivare alla centomila – tavola in preview dall'albo n.700 in uscita a febbraio. Ma ancheriguardare le tante colorate copertine, i memorabilia, i giochi da tavolo, il merchandising, le edizioni speciali, i costumi e le maschere, e persino l'outfit firmato Tex.

"Tex nasce nell'immediato dopoguerra a Milano grazie a una imprenditrice tostissima, Tea Bonelli,che rimise in piedi una casa editrice che era nata nell'anteguerra grazie al marito, Gianluigi Bonelli, che è il creatore di Tex”. - racconta Michele Masiero, direttore editoriale di Sergio Bonelli Editore, - “Un personaggio nato per caso, uscito in sordina che poi è andato avanti esplodendo negli anni'60 e '70 diventando un fenomeno di costume. Ad oggi è ancora il fumetto più venduto in Italia”.

Una mostra immersiva e coinvolgente quella di Tex Willer, curata nei minimi dettagli, capace di incuriosire ed emozionare anche chi fan non lo è.

Raccontare Tex non è facile, perché ognuno ha il suo Tex.” - dice il curatore Gianni Bono - “La mostra parte dall'uscita del primo albo, anzi dalla locandina che ne pubblicizzava l'uscita. Per la prima volta si potranno vedere cose mai viste prima, come copertine mai pubblicate e tavole originali mai uscite.

Tra le tante chicche esposte, ivisitatori potranno ammirare anche la macchina da scrivere di Gianluigi Bonelli, con la quale furono scritte le prime storie, un oggetto unico capace di commuovere. Ad arricchire la mostra diversi apparati multimediali, con iPad messi a disposizione per scoprire una serie di contenuti supplementari grazie alla realtà aumentata.

Ma le sorprese non finiscono qui, tra le grandi novità per il futuro, Giorgio Bonelli, fratello del compianto Sergio, sta infatti lavorando alla nascita di Tex Willer World, un parco a tema da realizzare a Montegrotto Terme, in provincia di Padova, dove si potrà vivere in prima persona l'avventura! Alla mostra se ne può ammirare il progetto grazie ad un plastico abbinato a degli iPad che ne mostrano la futura evoluzione.

Durante la conferenza è stata anche mostrata la copertina della novità in casa Bonelli, ovverola nuova testata dedicata alla gioventù del Ranger.

L’eroe bonelliano, a partire da novembre, avrà una seconda «testata» mensile intitolata Tex Willer, ideata dallo sceneggiatore Mauro Boselli, un ritorno al Tex ventenne delle prime avventure, un fuorilegge «buono».

testo e foto a cura di Cinzia Zagato

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook