Red Snake

3
 

Disponibile dal 18 giugno su tutte le maggiori pittaforme video on demand*, Red Snake narra la vicende di Zara (la bellissima Dylan Gwyn), una giovane donna Yazidi che ha visto uccidere davanti ai suoi occhi il padre e rapire i fratelli, subendo lei stessa per settimane le violenze da parte dei soldati jihadisti. Solo grazie alla sua incredibile forza interiore, riuscirà a fuggire e a unirsi a un gruppo di donne guerriere, impegnate a combattere l'Isis. Qui Zara non solo troverà delle amiche e delle compagne, ma anche e soprattutto ritroverà se stessa.
La pellicola della francese Caroline Fourest prende ispirazione alla vera storia di Nadia Murad, Premio Nobel per la Pace nel 2018: la forza di un progetto simile sta innanzitutto nel messaggio che intende lanciare, portando all'attenzione del grande pubblico lo squarcio inferto dalla questione mediorientale alle popolazioni costrette a subire le conseguenze di un conflitto duraturo e fratricida. Conseguenze che si ripercuotono inevitabilmente e tragicamente sull'umanità intera. Le donne protagoniste esibiscono un coraggio fuori dal comune, spinte da una disperazione che fa il paio con la determinazione e la speranza in un possibile cambiamento, in un futuro da lasciare a chi verrà dopo o semplicemente un esempio da seguire. Zara, Kenza, Laura sono di ispirazione, una con l'altra, ma anche per chi le vede all'opera o le ascolta confidarsi. 
La Fourest vuole così rendere loro omaggio, concentrandosi su quelli che sono i legami tra donne provenienti da luoghi diversi e con esperienze passate diverse, unite però da uno scopo comune, ben più grande di loro e che le costringe a mettersi sempre alla prova. Il dolore fisico insieme alla sofferenza psicologica, il sacrificio e il senso di colpa, la convivenza con le proprie ferite, impossibili da rimarginare, e il sacrificio sono ciò con cui ognuna di loro deve fare i conti.
Non a caso tra i momenti più significativi della pellicola ci sono sicuramente le varie fasi dell'addestramento, con la successiva scelta del nome di battaglia - Red Snake è appunto quello della protagonista - e la "gita alla piscina" nella quale emergeranno alcuni dei caratteri e le relazioni che tra essi intercorrono.
Splendida la nostra Maya Sansa nei panni di Madre Sole, e una lode a parte la merita la colonna sonora capace di rendere più accattivante la narrazione.
Ricordiamo che la Fourest ha militato tra le fila di Charlie Hebdo, per cui il suo sguardo preciso arriva dritto al cuore della questione, senza troppo girarci intorno, invitando alla condivisione, alla riflessione e, perché no, all'azione, in qualsiasi modo ci sia possibile.

*Tra le piattaforme su cu Red Snake è disponibile troviamo Sky, TimVision, Chili, Google Play, YouTube, Rakuten, Huawei Video e Infinity.

Scheda film

Titolo Originale Soeurs d'armes
Regia Caroline Fourest
Sceneggiatura Caroline Fourest
Fotografia Stéphane Vallée
Montaggio Audrey Simonaud
Musica Mathieu Lamboley
Cast Dilan GwynEsther GarrelMaya Sansa
Distribuzione Eagle Pictures
Origine BelgioFranciaItalia
Anno 2019
Durata 112'
Genere Drammatico
Data di uscita Giugno 18, 2020

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook