Avengers: Endgame

3.5
 

Metà degli esseri viventi nell'universo sono stati spazzati via e un unico futuro sembra oramai possibile. Riusciranno gli Avengers e i loro alleati supereroi ad annullare il potere distruttivo delle Gemme dell'Infinito? Siamo a fine partita, ed è tempo di fare sacrifici.
Avengers: Infinity War aveva lasciato tutti i fan scossi grazie al suo finale mozzafiato. Il primo atto di Avengers: Endgame prende spunto da quel notevole cambiamento introducendoci a un mondo profondamente cambiato e scosso dalle perdite.
Il finale di Infinity War è stato al contempo una manovra di storytelling radicale e un brillante escamotage di marketing che garantirà lo stesso, enorme, pubblico per questa seconda parte.
Per mesi il fandom si è arrovellato online rimbalzandosi teorie e congetture attorno alle miriadi di possibilità per rispondere ad un'unica domanda: come faranno i Vendicatori a mettere le mani sul guanto di Thanos e sistemare le cose?
In questo atto finale del franchise, grazie all’espediente della disintegrazione di molti dei supereroi del MCU, gli autori si sono potuti concentrare essenzialmente sui membri fondatori degli Avengers (con l'aggiunta di uno, fondamentale per lo sviluppo della storia), mostrandoci la loro devastazione, le loro reazioni e i cambiamenti della loro vita dopo il tragico avvenimento.
La maggior parte di Endgame quindi ruota attorno ai Vendicatori originali, ciò significa molte battute e conflitti tra Iron Man e Capitan America, un Bruce Banner ingenuo e insicuro (anche se “diverso”), alcuni momenti tristi della Vedova Nera e così via. Mentre i personaggi più recenti, come Capitan Marvel e Black Panther, sono stati relegati in disparte.
La morte è uno stratagemma per lo più reversibile, le responsabilità degli inumani e il sacrificio per il bene comune un dovere, perché il sacrificio dell'eroe non è mai vano.
Responsabilità e rimpianto minano l'anima degli eroi sopravvissuti, le perdite, l'elaborazione del lutto modificano i personaggi che conoscevamo trasformandoli in personaggi diversi.
La pellicola gode di una scrittura emozionante, capace di commuovere e sorprendere, il sapore che si respira è quello di un lungo addio dai toni malinconici, con personaggi che escono di scena poi rientrano e poi escono ancora. Un’altalena di emozioni per i veri fan degli inumani, che non potranno trattenere facilmente le lacrime.
Per i fan c’è molto di cui godere in questo film, tante citazioni, rimandi ai vecchi film, ritorni, scomparse, e strategie dell'ultimo minuto per salvare l'universo. Dopo una prima parte un po’ lenta, in cui tutte le fila vengono riprese e intrecciate, facendoci pensare a Endgame come ad un viaggio nostalgico dove riabbracciare tutto ciò che abbiamo amato, la pellicola passa poi all’azione, quella necessaria per poter ristabilire l’equilibrio. I toni si fanno più carichi, l’azione più incalzante e i sentimenti spinti all’estremo. Con Infinity War è stato entusiasmante vedere un film mainstream lasciare vincere il cattivo, in Endgame è un po' meno soddisfacente vedere gli Avengers riportare le cose alla normalità. Le scelte fatte sono tutte ponderate, anche quelle più spiazzanti, tutto è ben studiato e calcolato.
Sebbene ci sia un sacco di azione e scontri, le situazioni più interessanti sono i momenti di dubbio, rimpianto e incertezza, uniti al desiderio, di alcuni personaggi, di andare avanti nonostante tutto.
Di volta in volta, la pellicola sottolinea che la famiglia è la cosa che più conta, che sia quella biologica o quella allargata del gruppo.
In questo capitolo finale tutto è stato realizzato andando a pescare in ogni prodotto realizzato dal primo film in avanti, comprese le serie tv. Ritroviamo personaggi e rivediamo situazioni vissute in passato vedendole da altre prospettive. In mezzo al tripudio CGI della battaglia nell'atto finale, ci sono molti momenti entusiasmanti, ma sono tutti troppo frammentari.
Dopo il monumentale cliffhanger di Infinity War, il Marvel Cinematic Universe conclude la sua ultima fase con un monumentale viaggio nostalgico, una storia epica in cui la sopravvivenza dell'universo conosciuto è, ancora una volta, in pericolo.

Scheda film

Titolo Originale Avengers: Endgame
Regia Anthony RussoJoe Russo
Sceneggiatura Christopher MarkusStephen McFeely
Fotografia Trent Opaloch
Montaggio Jeffrey FordMatthew Schmidt
Musica Alan Silvestri
Cast Chris EvansPaul RuddRobert Downey Jr.
Distribuzione Walt Disney Pictures
Origine USA
Anno 2019
Durata 182'
Genere AzioneFantascienza
Data di uscita Aprile 24, 2019
Incassi 3,925,882 €

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook