Box Office

 
 
 

Il Corriere - The Mule

3.5
 

Eastwood interpreta Earl Stone, un uomo di circa 80 anni rimasto solo e al verde, costretto ad affrontare il fallimento della sua impresa. Quando gli viene offerto un lavoro per cui è richiesta la sola abilità di guida per lunghi tragitti, Earl accetta. Il compito è semplice, ma ciò che Earl non sa è che ha appena accettato di diventare un corriere della droga di un cartello messicano. Nel suo nuovo lavoro è bravo, così bravo che il suo carico diventa di volta in volta più grande e per questo motivo gli viene assegnato un assistente. Questi non è però l’unico a tenere d’occhio Earl: il misterioso nuovo “mulo” della droga è finito anche nel radar dell’efficiente agente della DEA, Colin Bates (Bradley Cooper).
Quando i suoi problemi di natura finanziaria appartengono ormai al passato, gli errori commessi affiorano e si fanno pesanti nella testa, portandolo a domandarsi se riuscirà a porvi rimedio prima che venga beccato dalla legge…
Con The mule Clint Eastwood torna a lavorare sia dietro che davanti alla telecamera, cosa che non accadeva dai tempi dell’acclamato Gran Torino del 2009, e alla sceneggiatura, ispirata ad un articolo del New York Times Magazine di Sam Dolnick, troviamo Nick Schenk, lo stesso di allora.
Nel film anche la figlia del regista, Alison Eastwood che interpreta la figlia Iris.
Il personaggio di Earl, seppur non più giovane, è pieno di voglia di esplorare e divertirsi, e proprio per questo finisce nei guai.
Per tutta la vita Earl ha trascurato la cosa più importante, la famiglia, dedicando la sua vita solo al lavoro, regalando al mondo, e non ai suoi cari, la sua simpatia e allegria, finché si rende conto che loro sono l’unica cosa che conta.
Eastwood interpreta egregiamente il vecchio orticoltore scontroso che, a quasi 90 anni, diventa il corriere della droga più affidabile per il cartello di Sinaloa, eludendo la vigilanza grazie al suo essere “diverso” e imprevedibile. Quando Earl prima entra con il suo camion nell'officina del Cartello non proviamo ansia, la scena viene minimizzata dalla spensieratezza dell'uomo, dal suo humor, dal suo rifiuto di giocare secondo le regole, anche quando ha una pistola puntata.
The Mule è uno strano road movie che ci mostra gli inaspettati viaggi di Earl, niente adrenaliniche scene d'azione, ma solo un anziano che trasporta pacchi di droga ascoltando musica datata e scambia battute con spacciatori, un uomo che dispensa consigli di vita senza averli mai messi in pratica in prima persona. Un personaggio scorretto, razzista anche, al quale però non puoi far altro che affezionarti e desiderare che vada tutto bene. In fondo è solo un vecchiotto, il caro vecchio Clint. Ma Earl non è certo un personaggio positivo, è scorretto, quei soldi facili gli piacciono, ci si può comprare l'affetto delle persone, eppure il racconto non giunge a facili conclusioni, non vuole dirci cosa sia giusto o meno fare, ma ci mostra le conseguenze.
Il film è molto emozionante, e lo è sicuramente perché il protagonista è lui. Una parabola di redenzione che non avrebbe avuto lo stesso impatto con un altro protagonista, nel suo Earl c'è tutto l'Eastwood che conosciamo.

Scheda film

Titolo Originale The Mule
Regia Clint Eastwood
Sceneggiatura Nick Schenk
Fotografia Yves Bélanger
Montaggio Joel Cox
Musica Arturo Sandoval
Cast Bradley CooperClint EastwoodMichael Peña
Distribuzione Warner Bros. Pictures
Anno 2019
Durata 116'
Genere Drammatico
Data di uscita Febbraio 07, 2019

Trailer

 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook