Pets - Vita da animali

3
 

Una commedia animata sulla vita dei nostri animali domestici: cosa fanno quando i padroni li lasciano in casa soli mentre loro vanno al lavoro o a scuola?
Co-diretto da Chris Renaud, regista di Cattivissimo Me, e Yarrow Cheney, qui al suo debutto nella regia di un lungometraggio animato, il film si svolge a Manhattan, dove la vita del cagnolino Max,  viene stravolta quando la sua padroncina porta a casa il randagio Duke. I due dovranno mettere da parte gli attriti quando dovranno salvarsi la vita e sventare i diabolici piani dell'adorabile coniglietto bianco Nevosetto, leader di un esercito di animali abbandonati.
All’inizio si rimane un po’ spiazzati nello scoprire che l’intero incipit ce lo siamo già visto nel corso degli ultimi mesi grazie al trailer promozionale, ma trattandosi solo dell’inizio per una volta è piacevole andare al cinema senza sapere nulla di più sullo sviluppo della storia.
Pets - Vita da animali è un cartoon dai colori vivaci e dal ritmo frenetico, ricco di gag e battute al fulmicotone. Personaggi stra-carini e scenari accattivanti, un’avventura molto fluida e colorata, però...
Però pecca un po’ in coraggio ed emozione, giocando sul sicuro e rimanendo nei canoni classici del film animato per ragazzi senza rischiare ed esplorare troppo un argomento che poteva risultare più audace e forte. Non ha in sostanza la capacità di toccare veramente il cuore del pubblico, ma rimane sospeso in un susseguirsi di scene comiche e divertenti, che non lasciano molto spazio ai singoli personaggi.
La vicenda è ben introdotta, racconta una storia divertente e si conclude bene. Riesce a tenere un livello di intrattenimento coerente con la sua pletora di personaggi. I colori sono brillanti e le immagini sono gradevoli, mostrando scenari affascinanti per gli occhi sia dei più piccoli che degli adulti. Il design stiloso di New York e Brooklyn si rivela essere una degna cornice della storia.
Interessanti sono i parallelismi con l'infanzia umana, ovvero il sentirsi messi da parte per la presenza di un nuovo fratello, ma gli spunti relazionali interessanti rapidamente svaniscono in una serie di scenette comiche fini a se stesse, sottotrame e scelte narrative prevedibili.
L’idea di mixare insieme luoghi comuni sugli animali, azione e ironia è sicuramente vincente. Come dare poco spazio agli umani così che tutta la storia si concentri sui piccoli animali domestici che conquistano completamente la scena. E se vedere un gatto che non riesce a non seguire il puntino rosso del raggio laser non fa più ridere, fa comunque pensare “è vero, anche il mio gatto lo fa”, e il gioco è fatto.
Insomma, pur riuscendo a catturare l'attenzione del pubblico, il film lascia la sensazione di essere una piccola storia innocua che cerca di essere simpatica e divertente (e lo è), ma destinata a essere rapidamente dimenticata.
Il lavoro sul doppiaggio lascia un po’ a desiderare, vista l’abitudine oramai consolidata di affidare le voci di protagonisti animati a star della tv o altro, che ben poco hanno a che fare con il mestiere del doppiatore. Ne risultano così interpretazioni talvolta fastidiose. Nel doppiaggio originale invece merita una lode il bravissimo Louis C.K. che doppia Max.
Questa recensione potrebbe sembrare negativa ma non lo è: Pets è un film che offre del sano divertimento per famiglie, l’animazione è bella e il buon ritmo non rischia di far cadere in uno stato catatonico i genitori che accompagnano la prole al cinema.
Ma un ultima nota negativa è doveroso segnalarla: il film è preceduto da un inutile e noioso corto dei Minions.

Scheda film

Titolo Originale The Secret Life of Pets
Regia Chris RenaudYarrow Cheney
Sceneggiatura Brian LynchCinco PaulKen Daurio
Montaggio Alexander Berner
Musica Alexandre Desplat
Distribuzione Universal Pictures International Italy
Origine USA
Anno 2016
Durata 87'
Genere Animazione
Data di uscita Ottobre 06, 2016

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook