007 Spectre

3
 

Un messaggio criptico dal passato di Bond porta l’agente 007 a seguire una pista per smascherare una minacciosa organizzazione. Mentre M (Ralph Fiennes), lotta contro le forze politiche per tenere in vita i servizi segreti, Bond tenterà di aggirare numerosi inganni e svelare la terribile verità che si cela dietro SPECTRE. Bond, in missione anche se ufficialmente congedato, coinvolge di nascosto Moneypenny (Naomie Harris) e Q (Ben Whishaw) facendosi aiutare a trovare Madeleine Swann (Léa Seydoux), la figlia del suo vecchio nemico Mr. White (Jesper Christensen), che potrebbe svelargli importanti informazioni legate all’organizzazione segreta che trama nell’ombra.
Il 24esimo film della serie James Bond, Spectre, prosegue là dove si concludeva il precedente, Skyfall, con Daniel Craig per la quarta volta nei panni dell’attraente spia britannica.
L'azione inizia con una fascinosa sequenza iniziale attraverso le affollate strade di Città del Messico nel Giorno dei Morti. Tra conturbanti maschere e abiti dark, un’elegante figura mascherata si aggira tra la folla accompagnata da una lady come in una fantastica danse macabre.
Dopo un rapido cambio di costume inizia l’azione, con Bond che si aggira sui tetti in missione per uccidere il boss mafioso Sciarra (Alessandro Cremona); e dopo una vertiginosa battaglia in elicottero, parte la theme song d’apertura scritta e interpretata da Sam Smith.
Azione, ironia e ritmo concitato, la sontuosa carrellata d’apertura incanta lo sguardo, promettendo un livello di spettacolarità e coinvolgimento come quello visto in Skyfall, il 23° film della serie che fu un successo mondiale con un box office da più di un miliardo di dollari.
Purtroppo, nonostante le premesse e pur essendo un buon film, questo capitolo non è all’altezza del precedente.
Mentre Skyfall esplorava il retroscena emotivo del più famoso agente segreto del mondo unendo il pathos inaspettato all’azione, Spectre è più che altro concentrato sulle riflessioni sul futuro, con forse troppi momenti dedicati a pensieri e sguardi profondi; sviluppo dei personaggi e dialoghi vengono messi in secondo piano e lasciano distante lo spettatore, il tutto condito da una sceneggiatura piuttosto semplice e poco articolata, in particolare nella seconda parte della pellicola. Non mancano i colpi di scena, ma questi mancano di magnetismo.
Nonostante le scene spettacolari, come gli spericolati inseguimenti tra le vie di Roma, il film non riesce a coinvolgere completamente e manca di suspense.
Le avventure girate nei vari paesi appaiono poi quasi scollegate tra loro, come fossero episodi a parte, dando un senso disomogeneo alla pellicola.
Anche il villain di turno, indubbiamente affascinante, purtroppo non è stato caratterizzato a sufficienza, forse per lasciare più spazio all’intreccio romantico.
Come Skyfall, Spectre è carico di allusioni ai capitoli precedenti del franchise, per la gioia di tutti i fan di 007. C’è persino un soffice gatto persiano bianco…
Tutto questo sicuramente appagherà gli appassionati di James Bond, ma per tutti gli altri questo capitolo è poco più che un rimaneggiamento dei precedenti, manca il fascino travolgente di Skyfall o la seduzione di Casino Royale.
Nonostante il film cerchi di decollare e crescere d'intensità non arriva mai ad una vera e propria esplosione stilistica e registica.
Spectre non è certamente un brutto film, rimane comunque un prodotto di buona qualità visiva, ma forse dopo la precedente pellicola ci si aspettava qualcosa di più incisivo da questo nuovo capitolo. Probabilmente le aspettative erano troppo alte.

Scheda film

Titolo Originale 007 Spectre
Regia Sam Mendes
Sceneggiatura John LoganNeal PurvisRobert Wade
Fotografia Hoyte van Hoytema
Montaggio Lee Smith
Musica Thomas Newman
Cast Christoph WaltzDaniel CraigLéa Seydoux
Distribuzione Warner Bros. Italia
Origine Gran BretagnaUSA
Anno 2015
Durata 150'
Genere AzioneThriller
Data di uscita Novembre 05, 2015

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook