Hotel Transylvania 2

3
 

I mostri sono tornati! E anche questa volta vi faranno morire dal ridere.
Hotel Transylvania 2 riprende da dove il primo capitolo si era interrotto: Mavis la vampira e Johnny l’umano si sposano, per poi avere un bambino tutto riccioli rossi di nome Dennis, o Denisovich come lo chiama il nonno Dracula.
La rigida politica alberghiera riservata ai soli mostri imposta da Dracula si è finalmente affievolita e si aprono le porte anche agli ospiti umani. Ma mentre le giornate scorrono serene, Drac è preoccupato perché il suo adorabile nipotino Dennis, metà vampiro e metà umano, non accenna a dare segni di “vampirismo”. Così, quando Mavis parte con Johnny per andare a trovare la sua famiglia umana, "Vampa" Drac recluta i suoi amici Frankenstein, Murray la Mummia, Wayne il Lupo Mannaro e Griffin l’Uomo Invisibile per sottoporre Dennis ad un corso accelerato di "formazione di mostri".
Genndy Tartakovsky ritorna alla regia per questo sequel ricco di vivacità e colori brillanti, introducendo un nuovo membro nella famiglia vampiresca.
Anche questo secondo capitolo esplora le complesse dinamiche che si vengono a creare tra padre e figli, in particolare tra la vecchia scuola di pensiero del padre/nonno Drac e la moderna mamma Mavis nell’educazione del piccolo Dennis. E sviscera anche il tema della tolleranza fra etnie diverse, la convivenza tra umani e mostri e la conseguente accettazione.
Uscito nei cinema nel 2012, Hotel Transylvania fu un piccolo successo e incassò più di 350 milioni di dollari ai botteghini di tutto il mondo.
I personaggi anche in questo sequel funzionano bene, Dracula ora è un nonno a suo modo premuroso e Mavis, anche se ora è più adulta ed è una mamma, è sempre la stessa ragazza dolce del primo film: ama l’avventura ed è piena di energia, e ce lo dimostra anche nel suo viaggio a Santa Cruz, dove si cimenta in acrobazie mozzafiato in bicicletta.
Wayne, Murray, Frank e Griffin sono sempre ottime spalle a cui affidare scene esilaranti. Questo gruppo di amici di mezza età scopre di non essere più così giovane e che le cose sono cambiate. Frank - che ci tiene a sottolineare che in realtà lui è “il mostro di” Frankenstein - è troppo famoso per poter spaventare e le ragazze vogliono persino fare dei selfie con lui, mentre i tentativi di Wayne di attaccare un cervo falliscono quando viene distratto da un frisbee
L’animazione è buona, nitida e fluida, con ambienti super colorati e gothic al punto giusto, e grazie a una narrazione sentimentale e diretta la pellicola avvince da subito.
Anche se ci sono gag divertenti molto sempliciotte, come quella di Dracula che impara ad usare uno smartphone, il vero divertimento viene dall’animazione. Come ha dimostrato nella serie TV "Samurai Jack", Genndy Tartakovsky è un regista di talento che sa trasmettere le emozioni dei suoi personaggi animati e sa come muoverli puntando l’attenzione sulla personalità.
Il film trova il suo punto di forza nel veicolare messaggi positivi come l’amicizia e l’amore e la tolleranza.
Umorismo e dolcezza dosati con garbo, per un film d’intrattenimento perfetto per famiglie, divertente, spensierato e semplice, capace di piacere sia ai più piccini che ai loro genitori. E anche dietro una trama semplice si cela un messaggio importante: accettare l'altro per come è.
Questo sequel mostra un buon sviluppo dei personaggi, l'umorismo tocca tutte le corde giuste e anche se il racconto morale è un po’ troppo zuccheroso, sarete comunque contenti di aver condiviso coi vostri bambini questo delizioso film animato.
Una delle cose visivamente più adorabili è sicuramente il cibo “vivente”: non perdetevi la torta di nozze in fuga e le polpette di mostro!

Scheda film

Titolo Originale Hotel Transylvania 2
Regia Genndy Tartakovsky
Sceneggiatura Adam SandlerGenndy TartakovskyRobert Smigel
Musica Mark Mothersbaugh
Distribuzione Warner Bros. Italia
Origine USA
Anno 2015
Durata 89'
Genere Animazione
Data di uscita Ottobre 08, 2015

Trailer

 
 

Box Office

 
 
 

Follow Us

facebook-icon icona_blu_800x800 twitter-iconmovies_vimeo_icon1

Facebook